È stata inaugurata qui a Malta la prima borsa valori per criptovalute.

L‘apertura del nuovo ente fa seguito alle firme e alle intese e concordi tra MSX, controllata della Borsa Valori di Malta, e dalle società del blockchain, Neufund e OKEX.

La Borsa Valori di Malta sarà in grado di operare nel settore privato e di fornire dei servizi a tutti gli operatori economici che aderiranno a questo settore del blockchain nell’isola.

Il ministro delle finanze Edward Scicluna ha detto che è un momento storico per l’isola, è riuscito a diventare un leader in Europa nel settore della tecnologia blockchain, attirando in questo modo, molte compagnie straniere che operano nello scambio di moneta elettronica.

Nella giornata di ieri il Parlamento maltese ha approvato all’unanimità le tre leggi sulle DTL e Blockchain.

Queste nuove normative, che sono state elaborate per rendere così l’isola di Malta una delle località più importanti nel settore della blockchain e dovrebbero ora facilitare la creazione di altre società in questo settore.

Oggi è stata una giornata memorabile e  storica per tutti gli appassionati di blockchain e criptovaluta, che ormai sono in voga da tempo, professionisti e imprenditori a Malta e non solo. Queste nuove norme è il primo passo per rendere l’isola di Malta la giurisdizione d’eccellenza per le imprese del settore della blockchain.

Il fatto che il parlamento abbia votato all’unanimità a favore delle proposte di legge è fondamentale per la stabilità del settore e per consentire all’isola di Malta di poter diventare il fulcro delle attività di Blockchain e criptovaluta.

La legge di Malta sull’innovazione digitale è la prima legge al mondo che darà spazio a regolare le criptovalute e la tecnologia blockchain. Uno dei disegni di legge istituisce l’Autorità per l’innovazione digitale di Malta e si concentrerà sugli accordi di governance interna. Gli affari dell’Authority saranno svolti da un consiglio di Amministrazione.

(Questo articolo è realizzato in collaborazione con Sergio Passariello, Analista IREPI – Ceo Malta Business) e Fonte dal Corriere di Malta che puoi leggere anche da questo link: https://www.corrieredimalta.com/economia-politica/criptovalute/il-governo-maltese-approva-le-tre-leggi-sulle-dtl-e-blockchain/

E poi c’è nche questo altro pezzo di articolo che puoi sempre rileggere dal link che ti metto poi sotto…

La società di criptovalute leader in Polonia ha annunciato l’intenzione di salutare il paese d’origine per trasferirsi sull’isola di Malta.

Fondata nel 2014, BitBay fornisce l’accesso a 29 valute digitali, ha oltre 800.000 utenti attivi, elabora 125 transazioni al minuto e ha più di 200 dipendenti: tutti questi numeri che certificano la più grande realtà imprenditoriale della Polonia legata al blockchain.

Nonostante la sua posizione consolidata nell’Est Europa, la compagnia ha deciso il trasferimento dopo che anche la banca polacca disposta a fornire propri servizi, ha deciso di chiudere le porte al mondo delle criptovalute.

L’occasione è stata buona per traslocare nell’isola del Mediterraneo, dove troverà la compagnia di tante altre società del settore che sono pronte a contare su un sistema legislativo favorevole, di ormai prossima entrata in vigore, che farà di Malta appunto un paradiso europeo del blockchain.
Anche questo pezzo di articolo lo puoi vedere da questa Fonte dal Corriere di Malta che puoi leggere anche da qui, oltre a vedere altri articoli correlati: https://www.corrieredimalta.com/economia-politica/criptovalute-anche-la-polacca-bitbay-sbarca-a-malta/
Hai visto quanto è interessante questo articolo? poi puoi ovviamente approfondire altri nei link che ti ho messo sempre preso dalle fonti del Corriere di Malta…
Ciao grazie alla prossima
Chiara Talin
www.maltaforever.com
Condividi su:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *